BIO

Erano gli anni '60... c'erano i Beatles e i Rolling Stones... poi c'ero io...; in quel tempo il mio sogno era quello di saper suonare la chitarra, e ben presto ci riuscii, grazie all'aiuto di mio padre - anche lui appassionato di musica - che mi regalò la mia prima chitarra e mi insegnò i primi accordi. Dopo qualche mese, insieme ad amici con i quali condividevo la stessa passione per la musica, formai una band, "I Cioccolata", e iniziammo a suonare in vari contesti musicali (feste di piazza nei paesi, veglioni di capodanno e carnevale, prestigiosi locali di Roma come il Piper e il Titan). Mio padre presto si pentì di avermi iniziato alla musica essendosi accorto che mi dedicavo troppo allo strumento e meno agli studi; tentò in tutti i modi di dissuadermi ma con scarsi risultati: ormai era fatta!!! (e vai). 
Comunque non abbandonai mai gli studi frequentando addirittura corsi serali riuscendo così a conciliare la passione per la musica e l'istruizione tanto di arrivare ad una Laurea in Medicina e Chirurgia. 
Ho conseguito la laurea in medicina mentre lavoravo come Tecnico di Anatomia Patologica presso l'Istituto di medicina legale dell'Università La Sapienza di Roma con il quale io ed i miei parenti (mio nonno, mio padre e i suoi due fratelli, e due miei cugini) abbiamo collaborato negli esami autoptici su numerosi casi giudiziari di morte violenta avvenuti nella Capitale e Provincia.
Mio nonno, Cesare Signoracci, è stato il capostipite della "dinastia" già da quando viveva sull'isola Tiberina dove, alla fine dell'ottocento, venivano portati cadaveri rinvenuti per la maggior parte nel fiume Tevere, oltre ad omicidi e suicidi vari. Mio padre ed i fratelli hanno eseguito il trattamento conservativo (una specie di imbalsamazione) di Papa Giovanni Roncalli, Paolo Sesto e Albino Luciani che dovevano essere mantenuti per renderli visibili a chi ne andava a far visita in Vaticano dove venivano esposti per qualche giorno.  
Oggi mi definisco un medico "arrangiatore".  
Nel campo della musica ho lavorato anche alla realizzazione di brani per commedie musicali teatrali amatoriali, ho arrangiato brani per produzioni discografiche. 
Avrei ancora molto da dire ma voglio concludere così: la musica è vita e non smetterò mai di viverla.